La Calabria a tavola è una terra tutta da scoprire

2 crosia-4395032_960_720La Calabria è una terra magica, selvaggia, difficile da conoscere. Ad un primo sguardo tutto ciò che potrebbe affascinare della Calabria riguarda il panorama naturalistico, del quale offre incredibili scorci di montagna e di mare. Questo lo si deve al fatto che si estende su quasi mille chilometri di costa mentre internamente la Regione è attraversata da tre importanti monti come il Pollino, la Sila e l’Aspromonte. Nelle zone degli altipiani si avvicendano gli immensi pascoli che poi danno vita alla generosa produzione di formaggi tipici della zona come il Caciocavallo Silano, la Ricotta affumicata o il pecorino del Pollino. Da questi stessi mondi che riscendono quasi a picco sul mare si diramano anche ottime zone di produzione di uve che danno vita a capolavori vinicoli come il Cirò o a salumi tradizionali che oggi sono tra i più richiesti persino all’estero. Tra i prodotti tipici calabresi vi è sempre un tratto distintivo che le rende uniche al mondo: il cuore piccante. Ma non solo. Difatti la Calabria non offre solamente peperoncini e Nduja ma anche gradi e generose produzioni vegetali, di salumi, di carni e di dolci.

La traduzione salumiera calabrese

La tradizione dei salumi della Calabria è quella che forse, più tra tutte, raccoglie la varietà del paesaggio e la trasforma in miriadi di varianti di Nduja, Nduglia, Pezzenti, Capocollo e Soppressata. Difatti qui in Calabria non vi è una vera e unica ricetta tipica per questi alimenti che si producono con sensibili cambiamenti passando da un paesino all’altro. Nonostante le numerose varianti regionali i prodotti della salumeria restano unici al mondo per qualità, procedura di lavorazione e piccantezza. Un esempio è la Nduja che in alcune zone si affumica mentre in altre si lascia semplicemente stagionare. Il risultato finale sarà comunque una morbidissima crema spalmabile di colore rosso fuoco con cui impreziosire i primi e i secondi a base di pomodoro o con cui accompagnare una bella fetta di pane fresco appena sformato. La salumeria calabrese vanta l’uso di tecniche di preparazione per le quali non è necessario l’uso di conservanti artificiali, cosa che la rende la più salutare sul mercato.

I formaggi calabresi

L’incredibile presenza di altipiani pone la Calabria in una posizione ideale per il pascolo e per la lavorazione del latte, grazie al quale possiede una incredibile tradizione di produzione casearia. Tra i prodotti più famosi si conosce sicuramente il Caciocavallo Silano DOP, che è anche il formaggio più rappresentativo della Regione. In realtà vi è molto di più come il Pecorino del Pollino o la Ricotta Affumicata. Ottime anche le mozzarelle silane ma che si trovano in minor quantità e sono piuttosto rare da reperire. Infine una menzione speciale va ai formaggi in assoluto più tipici come il Butirro ed il Musulupu d’Aspromonte. Se stai pensando per il prossimo Natale, di fare un regalo di eccellenza, sicuramente l’acquisto di prodotti come questi sarà un vero e proprio successo. Dopotutto la qualità ed il cibo buono sono le motivazioni principali per cui stare a tavola in compagnia diventa un vero piacere.

 

Add Comment