In Libia i liberali sono in vantaggio e le donne potrebbero fare la differenza

scritto da Rosanna Grano - Pubblicato il
Area

La coalizione dei liberali di Mahmoud Jibril potrebbe vincere le elezioni in Libia.

Secondo il segretario generale dell’Alleanza delle forze nazionali, Jibril ha un vantaggio netto a Tripoli e Bengasi.

 

Anche il leader dei Fratelli Musulmani, Mohammed Sewan, ha detto che l’Alleanza delle forze nazionali ha ottenuto buoni risultati in alcune delle grandi città, ad eccezione di Misurata. Conferma, comunque, che i liberali sono in vantaggio a Tripoli e Bengasi.

 

Il Lybia Herald riporta poi un dato ufficioso, ma che se confermato sarebbe rilevante: molti voti femminili sono andati ai liberali. Almeno a Sebratha, una città a Ovest di Tripoli, dove il voto femminile pare sia stato decisivo. Che siano state ancora una volta le donne, come è capitato altre volte nella storia, a portare un significativo contributo nel cammino verso la giustizia e il progresso sociale?

 

Sono le prime elezioni libere in Libia dopo gli anni del Colonnello. Ieri hanno votato 1,6 milioni di persone, che corrisponde a circa il 60% della popolazione libica.

Un risultato che pare essere un passo significativo verso la democrazia.

 

Uno squer

Nel flusso continuo d’immagini, storie, notizie generato dalla rete, Squer.it seleziona e approfondisce i temi più discussi, più importanti o più richiesti dagli utenti. Squer.it, grazie a una tecnologia innovativa, raccoglie tasselli d’informazioni, li collega assieme in una storia o in più storie per offrire al lettore contenuti completi e curati.