Spindrift Racing vince la Krys Ocean Race. MOD 70 super veloci. Una vittoria che aiuta anche Energy Team

scritto da Christophe Julliand - Pubblicato il
Area

Spindrift Racing di Yann Guichard ha vinto ieri l’edizione inaugurale della Krys Ocean Race, transatlantica tra New York e Brest con i trimarani MOD 70. L’Atlantico in meno di 5 giorni: 25 nodi di media sul percorso teorico di 2.950 miglia con chicane finale alle isole Scilly. In realtà sull’acqua le miglia sono 3.285, la media più di 28 nodi. Tempi da record impressionanti. Una prima edizione, dicono i protagonisti, densa, stressante e ultra veloce. Un bordo unico, mure a dritta nello stesso sistema meteo dall’inizio alla fine, una corsa di pilotaggio più che di strategia spesso al limite del ragionevole. Alla fine il vincitore ha poco più un’ora di vantaggio sul secondo Sébastien Josse su Groupe Edmond de Rothschild, il quale ha tagliato la linea 28 minuti davanti a Foncia di Michel Desjoyeaux su Foncia, terzo.

 

E’ la prima vittoria in oceano per Yann Guichard e la sua scuderia Spindrift Racing. Guichard, 37 anni, cresciuto su catamarono olimpionico Tornado e sui multiscafi del Lemano (M2, Decision 35) è anche timoniere del team Energy dei fratelli Peyron per la 34ma America’s Cup. Una carta in più per cercare di convincere un partner in zona Cesarini:  il challenger francese non ha ancora confermato la sua partecipazione alla prossima Coppa America con un AC 72 come ha spiegato lo stesso Peyron qui. E la deadline per l’iscrizione ufficiale si avvicina: è il primo agosto.

 

Intanto i MOD 70 hanno dovuto passare la scorsa notte in mare per arrivare a Brest in tempo con il debutto della grande festa marittima internazionale, Les Tonnerres de Brest, che inizia proprio oggi. Dopo questa bella operazione di co marketing, i  MOD 70 penseranno al trasferimento  verso la Germania, a Kiel per la partenza dell’European Tour il prossimo 29 agosto.

Uno squer

Nel flusso continuo d’immagini, storie, notizie generato dalla rete, Squer.it seleziona e approfondisce i temi più discussi, più importanti o più richiesti dagli utenti. Squer.it, grazie a una tecnologia innovativa, raccoglie tasselli d’informazioni, li collega assieme in una storia o in più storie per offrire al lettore contenuti completi e curati.